gli approfondimenti
Torna agli approfondimenti

Natale, doni e feste a misura di bambino.

Il periodo di Natale è spesso molto atteso da tutta la famiglia. I bambini aspettano con trepidazione la possibilità di trascorrere alcuni giorni con mamma e papà e, al contempo, vivono con entusiasmo l'aspettativa delle feste e dei doni.

I doni sono una parte molto importante dell'atmosfera tipica del Natale; d'altra parte, sarebbe bene non ridurre questa ricorrenza alla sola attesa di Babbo Natale, aiutando i piccoli a partecipare alle tradizioni della famiglia (ad esempio raccontando la storia della tradizione del Natale, o rendendoli partecipi delle preparazioni degli addobbi). Nel periodo precedente il Natale, sarebbe bene evitare di preoccupare il bambino con l'idea che riceverà doni solo in caso di un comportamento positivo: Babbo Natale, infatti, proprio come i genitori, vuole bene ai piccoli in ogni caso e sa che ogni bambino ha compiuto anche delle belle azioni. Successivamente, il momento dell'apertura dei regali può essere un'occasione per sottolineare la gioia dello stare insieme e del ricevere doni, condividendo questa esperienza piacevole con tutta la famiglia: ad esempio si possono aprire i pacchetti a turno, in modo che ognuno possa mostrare il proprio regalo e ricevere l'attenzione degli altri.

Se il bambino è piccolo può essere opportuno, dopo aver apprezzato e provato con lui tutti i giochi ricevuti, selezionarne alcuni e proporre gli altri solo in un momento successivo, per evitare di creare confusione e permettergli di prestare la dovuta attenzione ad ogni gioco. Spesso tendiamo, infatti, a eccedere nei regali: tuttavia, in molti casi, questa scelta è dettata più dai desideri dell'adulto che dalle necessità dei bambini: invece sappiamo che è meglio limitare il numero dei pacchetti, cercando di condividere la propria scelta educativa con le altre persone, spesso i nonni o altri parenti prossimi, che intendono fare doni al bambino. Ai piccoli, infatti, sono sufficienti pochi regali, soprattutto se sono accompagnati dal piacere di vivere la tradizione natalizia, l'attesa e la sorpresa. Spesso i bambini abbastanza grandi per scrivere una letterina a Babbo Natale chiedono molti doni; nello scegliere quali acquistare sarebbe bene tener presente l'importanza della varietà, abbinando, ad esempio, un gioco richiesto dal piccolo a libri, giochi che stimolino la fantasia o giochi di società che possano essere fatti insieme da tutta la famiglia. Se il bambino ha chiesto molti regali, i genitori possono spiegare, ad esempio, che Babbo Natale porta i regali a tutti i bambini del mondo, e che anche per questo motivo può portare un numero limitato di doni.

Il periodo del Natale non si caratterizza solo per i regali, ma anche per le numerose feste e ricorrenze che spesso vedono riunite persone che i bambini non frequentano nella quotidianità.
Può anche accadere che, proprio perché ricco di emozioni e di impegni, il Natale venga vissuto con fatica e stress dai genitori e dai piccoli. Spesso accade che mamma e papà, per preparare al meglio tutto ciò che occorre per le festivitàà natalizie, dedichino molte energie ai preparativi risultando, però, nervosi e poco disponibili. I bambini avvertono facilmente la tensione e la fatica nei loro genitori e spesso reagiscono con altrettanto nervosismo. Per vivere più serenamente le feste, può essere utile ridurre le aspettative sull'organizzazione natalizia, soprattutto se in casa sono presenti bambini piccoli, in modo da avere più tempo da trascorrere tranquillamente insieme.
Inoltre, se i bambini sono ancora piccoli, è importante cercare di rispettare almeno in parte le loro abitudini quotidiane. Spesso nel periodo natalizio la famiglia trascorre diversi giorni fuori casa ed è coinvolta in cene e festeggiamenti che non sempre coincidono con gli orari di un bambino piccolo. In questi casi, tanto più se il bambino ha uno o due anni, è importante preservare alcuni momenti speciali, in cui riproporre le piccole routines a cui è abituato (ad esempio dedicando un lasso di tempo prima della nanna a leggere una favola in una stanza tranquilla). Sappiamo, infatti, che le routines rassicurano molto i bambini, e sono particolarmente importanti quando il piccolo affronta nuove entusiasmanti, ma faticose esperienze.