Posso dare alla mia bambina di 10 mesi il latte vaccino? Nella specie vorrei darle il latte Granarolo prima crescita. Mi consiglia quello fresco o a lunga conservazione? Ho un poco di paura a darglielo perché ancora la allatto ma oramai il mio latte scarseggia.

L'aver allattato la sua bambina fino al compimento del 10 mese è stata una buona scelta. L'OMS raccomanda l'allattamento al seno sicuramente fino ai 6 mesi di vita ma invita a proseguirlo anche fino ai 2 anni e oltre. In termini generali, il latte crescita va assunto dopo il compimento dell'anno. Bisogna ricordare che i latti non sono tutti uguali. Innanzitutto è necessario differenziare il latte intero vaccino, dal latte crescita, che è un latte formulato. In termini generali, alla luce delle informazioni scientifiche più recenti, il latte crescita presenta alcuni vantaggi rispetto al latte intero vaccino, perché la formulazione lo rende più adatto ai fabbisogni del bambino nel secondo, terzo anno di vita. In secondo luogo, per poter fare una comparazione tra i vari latti, è necessario analizzare le etichette che riportano la composizione e valutare quest'ultima all'interno dell'alimentazione giornaliera del bambino. Il latte infatti è solo uno degli alimenti che il piccolo assume. Eventuali carenze o eccessi di nutrienti vanno quindi calcolati sommando l'apporto con il latte con quello di tutti i diversi alimenti assunti dal bambino nella giornata. Quindi ad ogni bambino il suo latte! Per quanto riguarda il Latte Crescita 3 della Granarolo S.p.A., la formulazione è identica sia per l’UHT (a lunga conservazione) sia per quello posizionato nel banco frigo (a pastorizzazione elevata), pertanto il pediatra, con ulteriori informazioni che lei gli saprà dare, la aiuterà a scegliere il più adatto alla bimba.

Posso dare il latte Crescita 3 Granarolo se il bimbo ha meno di 12 mesi?

Durante lo svezzamento e fino al 12° mese di età è sempre raccomandabile l'utilizzo del latte materno. Se il bimbo non ha ancora compiuti i 12 mesi, consigliamo di contattare il pediatra di fiducia, che assieme al genitore meglio conosce il bimbo, per concordare l'alimentazione più appropriata per il piccolo.

Ho visto che tra gli ingredienti del vostro latte Crescita, è presente anche la Taurina, cos’è?

La taurina è un aminoacido non proteico presente nel latte umano. Per questo, è stato previsto anche nel Regolamento Delegato (UE) 127 del 2016, come sostanza nutrizionale che si può aggiungere agli alimenti per i lattanti e di proseguimento nella quantità massima di 12 mg/100kcal per meglio avvicinarsi alle caratteristiche del latte materno.

Granarolo nel latte Crescita 3 ne aggiunge una quantità massima di 5 mg/69 kcal, in conformità, quindi a quanto stabilito dalla legge.

E’ possibile consumare un quantitativo maggiore di latte crescita 3?

Indicativamente il bambino che non abbia un’adeguata dieta differenziata, può assumere più latte crescita rispetto alla dose consigliata. E’ comunque opportuno che questo tipo di informazioni vengano richieste al pediatra.

Perché la Granarolo S.p.A. consiglia di consumare 500ml/die di latte Crescita 3?

Il fabbisogno energetico giornaliero considerato nei bambini da 1 a 3 anni, è di circa 1100 kcal (fonte: media delle tabelle LARN). Pertanto 500ml (dose consigliata) di latte crescita 3 forniscono 31,85% del fabbisogno energetico del bambino/a 1-3 anni. Il latte Crescita 3 va usato tal quale e soprattutto non va addizionato con zucchero a altre sostanze dolcificanti per non eccedere nelle calorie.

Che differenza c’è tra il latte Crescita 3 alto pastorizzato ed il Latte Crescita 3 UHT?

Granarolo ha studiato due tipologie di latte Crescita 3, con la stessa formulazione, ma con trattamenti termici differenti: - UHT - ESL elevate temperature di pastorizzazione. Siamo stati i primi ad uscire con un latte crescita così trattato, in quanto abbiamo pensato alle mamme di quei bambini che vorrebbero dare al proprio bimbo/i un prodotto “fresco” che sia adeguato alla loro alimentazione sotto il profilo nutrizionale. Il latte Crescita 3 è meno stressato termicamente rispetto al Latte Crescita 3 UHT, mantiene pertanto, nella frazione del latte, le proteine del latte più integre e meno "alterate".

Che latte utilizzate nella preparazione dei prodotti della Vostra linea Granarolo Bimbi?

I prodotti della linea Granarolo Bimbi contengono latte Alta Qualità che risponde ai parametri stabiliti dalla legge 169/89, dal D.M 185/91. Dalla filiera Granarolo del Latte Alta Qualità viene selezionato latte che rispetta gli standard di sicurezza previsti dalla Direttiva CE 141/2006 relativa ai prodotti per l’infanzia. In particolare, quest’ultima normativa, prevede limiti specifici per quanto riguarda: -aflatossine pari alla metà rispetto a quelli richiesti per il latte standard (25ppt rispetto ai 50ppt richiesti per il latte STD); -fitosanitari

La somministrazione della crema crescita cacao potrebbe avere delle controindicazioni in quanto allergizzante anche dopo l’anno?

Il cacao può provocare, nei soggetti sensibili, delle reazioni pseudo-allergiche, reazioni che hanno tutte le caratteristiche delle allergie, fuorché il coinvolgimento del sistema immunitario. Una volta ingerito, pur essendo privo di potere allergizzante, può mimare una reazione allergica dal punto di vista sintomatologico con arrossamento della cute e prurito, ma, una volta cessata la somministrazione, i sintomi regrediscono rapidamente. Le quantità capaci di scatenare la reazione allergica variano da persona a persona in relazione alla predisposizione individuale. Per evitare esperienze allarmanti, seppure in realtà privo di reale pericolo, il cacao deve venire inserito nell'alimentazione del bambino in una seconda fase del divezzamento.